Elettroni & Ioni in libertà

Difficoltà


Descrizione esperienza

Lo scopo dell'esperimento è quello di verificare se diverse sostanze sono o meno conduttori. In caso affermativo l'esperienza presuppone anche di dedurre in che modo.


Materiali

• Solidi: alluminio, legno, vetro, rame, plastica, grafite, acciaio

• Solidi in polvere / granelli: sale, zucchero, grafite, limatura di ferro, tiosolfato

• Liquidi puri: acqua distillata, alcool

• Soluzioni: sale + acqua, bicarbonato + acqua, zucchero + acqua.

• Solfato di sodio


Procedimento

Versare in ciascun becher del conducimetro un po’ delle sostanze solide in polvere o in granelli, facendo in modo che la punta degli elettrodi peschi nei solidi. Osservare se la lampadina si accende ed eventualmente la diversa intensità della luce. Annotare i risultati. Togliere gli elettrodi e riversare la sostanza nel contenitore iniziale.
Ripetere la prova utilizzando le barrette dei diversi materiali a disposizione, facendo in modo che la barretta tocchi entrambi gli elettrodi.
Versare circa 25 ml del liquido in esame e in uno dei becher del conducimetro. Osservare se la lampadina si accende ed eventualmente la diversa intensità della luce. Al termine di ogni prova asciugare gli elettrodi con carta assorbente. Annotare i risultati.
Preparare tre becher e in ciascuno pesare 3 g delle sostanze in esame. Aggiungere 30 ml di acqua distillata e agitare fino a sciogliere completamente il solido. Versare ciascuna soluzione in uno dei becher del conducimetro. Osservare se la lampadina si accende ed eventualmente la diversa intensità della luce. Annotare i risultati. Al termine lavare il becher del conducimetro e sciacquarlo con acqua distillata.
Preparare del tiosolfato di sodio fuso e versarlo nel becher del conducimetro. Osservare se la lampadina si accende ed eventualmente la diversa intensità della luce. Annotare i risultati.
Versare 25 ml di acqua, misurati con un cilindro graduato, in uno dei becher del conducimetro a comparazione. Aggiungere goccia a goccia la soluzione concentrata di sale e annotare dopo quante gocce si osserva l’accensione della lampadina. Continuare ad aggiungere la soluzione ed annotare l’eventuale variazione di intensità della luce. Al termine lavare il becher del conducimetro e sciacquarlo con acqua distillata.
Preparare tre becher e in ciascuno pesare rispettivamente 1 g, 2 g, 3 g di solfato di sodio. Aggiungere 25 ml di acqua e agitare fino a sciogliere completamente il solido. A questo punto si dispone di tre soluzioni a diversa concen


Download SOP

Download 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *